Escursione a Nea Kameni e Thirassia Santorini


L’isola di Santorini non si accontenta di regalare ai suoi visitatori splendide spiagge, panorami mozzafiato ed un affascinante patrimonio storico-culturale. A tutto questo si aggiungono infatti anche le piccole isole che circondano le sue coste, mete ideali per tour in barca o divertenti escursioni giornaliere. Tra tutte, le tappe predilette dai turisti sono essenzialmente due: l’isolotto di Nea Kameni, situato al centro della Caldera proprio di fronte alla costa occidentale di Santorini, e l’isola di Thirassia, non lontana dal meraviglioso villaggio di Oia.

Nea Kameni

Nea Kameni è una piccola isola di origine vulcanica che, insieme alla più piccola Palea Kameni (considerata la sua sorella minore), si è formata in seguito alle eruzioni di lava degli ultimi due millenni, di cui l’ultima risalente agli anni Cinquanta. Si tratta di un’isola disabitata, fatta eccezione per le piccole piante grasse di colore rosso che ne ricoprono la superficie nei mesi più caldi ed un albero di fico che si trova proprio sulla cima più antica. È circondata da acque di colore piuttosto scuro, ricche di manganese e ferro, famose soprattutto per il loro potere terapeutico.

È possibile raggiungere Nea Kameni con le piccole imbarcazioni che partono dal porto di Fira e, una volta arrivati sull’isola, potete seguire il sentiero che si addentra in questo stranissimo paesaggio dall’aspetto lunare per arrivare sulle sponde del cratere centrale, a ben 130 metri di altezza sul livello del mare. Una volta che siete arrivati qui, non perdete anche l’occasione di un bagno rilassante nelle acque termali di Agios Nikolaos.