Villaggio di Oia a Santorini

Villaggio di Oia a Santorini


Nonostante il capoluogo dell’isola sia la bella cittadina di Fira, il villaggio senza dubbio più affascinante e caratteristico di tutta Santorini è invece Oia. Arroccato sulle scogliere che sovrastano la Caldera, questo villaggio dalle chiese con le cupole azzurre e dalle case bianche con le porte blu ricorda perfettamente l’immagine di una cartolina. Ed è proprio così che i turisti si aspettano Santorini ma, nonostante questo, il piccolo paese continua ancora a stupire ed ammaliare i suoi visitatori.

Oia ha infatti tutto quello di cui i turisti in vacanza hanno bisogno: vicoli stretti, colori caratteristici, ville affacciate sullo strapiombo, negozi tipici, musei e gallerie d’arte, boutique di lusso, un panorama meraviglioso e persino le rovine di un’antica fortezza veneziana. Come se non bastasse, gode di una storia assolutamente unica e singolare. Nella seconda metà del XIX secolo, Oia era infatti un centro prospero aperto ai commerci con la Russia, il Levante e persino Alessandria d’Egitto. La tradizione vuole che i Capitani e gli ufficiali più alti della Marina abitassero nelle splendide ville sulla cima della scogliera, mentre ai marinai toccava vivere nelle piccole case poste verso il mare. Nel villaggio si racconta che i poveri marinari scavassero grotte all’interno della scogliera, per ripararsi dal vento e dal freddo assieme agli asini da soma. Ed oggi, proprio dove si trovavano queste grotte, sorgono ora alberghi lussuosi, piccoli locali e strutture turistiche.

Ma quello che veramente attira i turisti in questo piccolo villaggio è la meravigliosa vista che questo regala, soprattutto al tramonto. Quando cominciano ad essere le otto di sera, soprattutto in estate, Oia si riempe di turisti che vogliono ammirare lo spettacolo del sole che lentamente scende sulla Caldera per tuffarsi definitivamente nelle acque azzurre dell’Egeo. Addirittura, ci sono visitatori che arrivano qui molto tempo prima per guadagnarsi un posto sulla rocca di Oia o su qualcuna delle case bianche, così da godersi la migliore vista possibile.

Raggiungere Oia non è assolutamente difficile tra l’altro. Potete arrivare qui comodamente con un pullman che parte da Fira: la linea garantisce corse dalle 7 di mattina fino alle 24 di sera, più qualche collegamento notturno, ma questo vale ovviamente soltanto per il periodo estivo. Anche arrivare in auto o scooter è molto comodo, ma la strada è piena di curve e spesso vi soffia un vento molto forte, per cui è sempre consigliabile guidare con prudenza. L’ultima opzione è quella di raggiungere Oia a piedi, magari organizzando un’escursione giornaliera alla scoperta delle bellezze naturali della zona. Ci vorranno quasi tre ore di cammino per risalire il sentiero dalla scogliera, che vi costerà un po’ di fatica ma vi regalerà scorci panoramici unici.